Torna all'elenco
Mappa

Chiesa dei Greci di S. Atanasio, la storia

Home

Nel 1573 Papa Gregorio XIII istituì la Congregazione dei Greci, che propose la fondazione di un Collegio Greco per la formazione religiosa del clero cattolico di rito orientale. Il Collegio fu fondato nel 1577, mentre nel 1580 fu posta la prima pietra della chiesa dei Greci dedicata a Atanasio, vescovo di Alessandria, la cui costruzione venne affidata a Giacomo della Porta che la portò a termine nel 1583. La facciata, completata da Martino Longhi il Vecchio, preceduta da una breve scalinata, è posta fra due campanili coperti da cupolette. Essa è suddivisa in due fasce orizzontali da un cornicione in marmo; mentre nella fascia inferiore, del Dalla Porta si trovano il portale e due nicchie, in quella superiore, del Longhi, vi sono il grande finestrone e due iscrizioni, una in lingua greca e l'altra in lingua latina in onore di Sant'Atanasio. Sopra il campanile di sinistra è collocato un orologio che, curiosamente, non è rivolto verso via del Babuino, strada che prende il nome dalla statua posta a fianco della chiesa, ma bensì verso il palazzo del Pontificio Collegio Greco. Sino al 1872 la chiesa fu officiata secondo il Rito Romano ed il Rito Greco, quando si decise di affidarla solo alla Sacra Congregazione per le Chiese Orientali.